Rivista sull'affidamento dei contratti pubblici. ISSN 2785-5597     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Giuseppe Gratteri  e  Avv. Gherardo Lombardi
TAR Lazio Roma, Sezione III, 16 settembre 2022

[A] Sulle differenze tra l’accesso documentale c.d. difensivo ai sensi dell’art. 24 della legge n. 241/1990 ed ai sensi dell’art. 53 D. Lgs. n. 50/2016. [B] Se a fronte di un diniego di accesso per la tutela di segreti tecnici e/o commerciali occorra dimostrare l’instaurazione di un giudizio. [C] Se la valutazione di stretta indispensabilità della documentazione di gara possa essere condotta in base alle deduzioni difensive potenzialmente esplicabili da parte del ricorrente che ha richiesto l’accesso.

T.A.R. Veneto, Sezione II, 21 giugno 2022

Sul bilanciamento tra la tutela alla riservatezza e il dritto di accesso defensionale.

T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 13 giugno 2022

Sulla nozione di segreto industriale o commerciale, ai sensi dell’art. 98 del D.lgs 30 del 2005, rilevante in materia di accesso agli atti.

T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 25 febbraio 2022

Sulla sorte del procedimento di gara laddove sia fornito un principio di prova in ordine al pericolo che siano stati manomessi i plichi. 

Consiglio di Stato, Sezione V, 8 novembre 2021.

[A] Se la P.A. ed il giudice amministrativo possano valutare l’influenza del documento oggetto di richiesta di accesso nell’eventuale giudizio instaurato. [B] Su cosa debba intendersi per procedura aperta non soggetta al principio di rotazione per gli affidamenti sotto soglia comunitaria.

TAR Lazio Roma, Sezione II, 27 settembre 2021

[A] Sull’interesse legittimante il diritto di accesso e se il nesso di strumentalità debba essere valutato in astratto o in concreto. [B] Sui poteri del giudice nel processo in cui si contesta il silenzio sull’istanza di accesso. [C] Se la produzione di un documento in un altro giudizio pendente tra le parti paralizzi il diritto di accesso a quel documento.

TAR Roma, Sezione I quater I, 22 luglio 2021

[A] Se il diniego opposto dalla controinteressata per la sussistenza di segreti tecnici-commerciali sia idoneo a paralizzare l’accesso. [B] Sulle fonti di tutela del diritto di accesso e di quello alla riservatezza del segreto tecnico-commerciale. [C] Se In caso di istanza di accesso agli atti per esigenze “difensive” la pubblica amministrazione debba valutare l’ammissibilità e l’influenza o sulla decisività del documento richiesto nell’eventuale giudizio instaurato.

Consiglio di Stato, Sezione III, 12 luglio 2021

[A] Sul diritto di accesso difensivo in presenza di segreti tecnici e commerciali. [B] Se il carattere incidentale della domanda di accesso costituisca un indice univocamente rivelatore della sua preordinazione alle esigenze difensive del suo proponente. [C] Sull’obbligo di esecuzione diretta da parte dell’ausiliaria in caso di avvalimento di esperienze professionali. [D] Sulla congruenza contenutistica tra le risultanze descrittive del certificato camerale e l’oggetto del contratto d’appalto. [E] Se sia legittima la scelta dell’Amministrazione di non richiedere ulteriore documentazione probatoria del tasso di assenteismo storicamente riscontrato.

Consiglio di Stato, Sezione V, 21 giugno 2021

[A] Sulla decorrenza del termine di impugnazione in caso di istanza di accesso. [B] Sul vizio motivazionale del giudizio di congruità dell’offerta e sull’onere di dimostrare l’erroneità del giudizio positivo di anomalia. [C] Sulla riduzione del tasso di assenteismo.

Consiglio di Stato, Sezione V, 28 aprile 2021

[A] Se la motivazione di non gravità dell’illecito professionale del concorrente possa risultare anche in modo implicito e per facta concludentia. [B] Sulla competenza richiesta ai componenti la Commissione giudicatrice. [C] Se sia onere della ricorrente di provare la mancanza dei controlli sul possesso dei prescritti requisiti dichiarati in capo all’aggiudicataria o del Comune di dimostrare di averli effettuati. [D] Sul diritto di accesso difensivo a informazioni contenenti eventuali segreti tecnici o commerciali dell'offerta tecnica del concorrente.

TAR Lazio RM, Sezione III Quater, 15 marzo 2021
[A] Sul diritto di accesso a informazioni contenenti segreti tecnici o commerciali. [B] Sull’avvalimento esperenziale relativo ai titoli di studio e professionali. [C] Sulla congruenza contenutistica tra le risultanze del certificato camerale e l'oggetto del contratto d'appalto. [D] Sulle tabelle ministeriali come parametro di valutazione della congruità dell'offerta. [E] Sulle voci obbligatorie e convenzionali delle tabelle ministeriali. [F] Se i minimi salariali siano costituiti da tutte le voci retributive di cui alla lettera A della tabella del Ministero del Lavoro.
TAR Sardegna, Sezione I, 15 febbraio 2021
[A] Sul diritto di accesso difensivo ex art. art. 53 del D. Lgs. 50/2016. [B] Sul diritto di accesso in ordine a informazioni contenenti eventuali segreti tecnici o commerciali. [C] Sul principio di equivalenza in ordine agli appalti per la fornitura di medicinali e dispositivi medici. [D] Sulla competenza del RUP in ordine al soggetto cui affidare la verifica di anomalia dell’offerta. [E] Sulle valutazioni della Commissione in sede di verifica dell’anomalia dell’offerta.
Consiglio di Stato, Sezione III, 16 febbraio 2021
[A] Sull’ammissibilità del ricorso al buio e se l’istanza di accesso comporti la dilazione temporale del termine per ricorrere. [B] Se ai fini della legittimazione all’accesso all’offerta tecnica sia necessaria la preventiva proposizione di un ricorso al buio. [C] Sul nesso di strumentalità tra il diritto all’accesso e la situazione giuridica ‘finale’. [D] Se la controinteressata debba dimostrare l’effettiva sussistenza di un segreto industriale o commerciale meritevole di salvaguardia.
TAR Lazio RM, Sezione III quater, 15 dicembre 2020
[A] Sull’insussistenza del meccanismo di automatismo espulsivo proprio del falso dichiarativo di cui alla lettera f-bis) in caso di omissioni dichiarative ex art. 80, comma 5, lettera c), D. Lgs. n. 50 del 2016. [B] Sull’ambito temporale di applicazione dell’abrogazione del rito “superaccelerato” di cui al previgente art. 120, comma 2-bis, c.p.a. [C] Se l’asserita illegittima composizione del seggio di gara sia soggetta ad impugnazione immediata. [D] Se l’utilizzo dei criteri on/off sia compatibile con la disciplina in materia di offerta economicamente più vantaggiosa. [E] Sulla discrezionalità della P.A. in ordine alla scelta dei criteri di valutazione delle offerte. [F] Sul computo del termine a disposizione per ricorrere avverso gli atti oggetto di ostensione documentale.
TAR Abruzzo PE, Sezione I, 25 novembre 2020
[A] Sulla legittimazione all’inoltro dell’istanza ostensiva di un’impresa terza che intenda contestare un affidamento diretto. [B] Sul rapporto tra la legittimazione al ricorso giurisdizionale e all’esercizio del diritto di accesso alle procedure di evidenza pubblica. [C] Sul diritto di accesso in relazione ai criteri sanciti in materia dal codice degli appalti a tutela della concorrenza, della trasparenza e della parità di trattamento. [D] Sulla valenza autonoma del diritto di accesso rispetto alla pretesa sostanziale. [E] Se nell’ambito della tutela del diritto all’informazione possa imporsi un facere alla P.A.
TAR Lazio LT, Sezione I, 28 novembre 2020
[A] Sulla decorrenza del termine di impugnazione dell’aggiudicazione. [B] Sul diritto di accesso riguardo a informazioni contenenti eventuali segreti tecnici o commerciali. [C] Sul ribasso rispetto all’importo a base d’asta nelle procedure di affidamento di contratti pubblici. [D] Sulle contestazioni del ricorrente in merito alla valutazione di congruità dell’offerta degli altri concorrenti.
Consiglio di Stato, Sezione V, 30 luglio 2020
[A] Se la verifica di congruità di un’offerta anomala possa essere effettuata attraverso un giudizio comparativo. [B] Sul sindacato giurisdizionale in ordine alla scelta dei criteri di valutazione delle offerte, compreso il peso da attribuire a tali singoli elementi e agli eventuali sub-criteri e sub-pesi. [C] Sulla determinazione dei punteggi da attribuire a ciascun criterio o sub-criterio. [D] Se contrasti con l’obbligo negli appalti di servizi ad alta intensità di manodopera di ricorrere al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, la previsione di non ribassabilità del costo del personale. [E] Sui limiti del diritto di accesso a informazioni contenenti eventuali segreti tecnici o commerciali.
TAR Lazio RM, Sezione III quater, 27 aprile 2020
[A] Sul rapporto in tema di diritto di accesso tra l’art. 22 della L. n. 241/1990 e l’art. 53 del D. Lgs. 50/2016. [B] Sulla disciplina prevista dall’art. 53 del D. Lgs. 50/2016. [C] Sul rapporto tra l’accesso civico di cui al D. Lgs. 33/2013 e l’art. 53 del D. Lgs. 50/2016.
Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, 2 aprile 2020
[A] Se la P.A. abbia l’obbligo di esaminare l’istanza di accesso formulata in modo generico anche alla stregua della disciplina dell’accesso civico generalizzato. [B] Se sussista il diritto di accesso agli atti della fase esecutiva di un contratto pubblico da parte di un concorrente alla gara. [C] Se l’accesso civico sia esperibile anche in relazione agli atti delle procedure di gara e all’esecuzione dei contratti pubblici.
Consiglio di Stato, Sezione V, 28 febbraio 2020
[A] Se nel processo amministrativo sia tempestivo il deposito telematico della memoria oltre le ore 12 ma entro le ore 24. [B] Sulle variazioni dal progetto che determinano una difformità dell’offerta passibile di sanzione espulsiva. [C] Se il superamento dei limiti redazionali possa determinare l’esclusione dell’offerta. [D] Sui presupposti per l’esercizio del diritto di accesso difensivo.
Consiglio di Stato, Sezione V, 16 gennaio 2020
[A] Sulla decorrenza del termine di impugnazione di cui all’art. 120, comma 2 bis, c.p.a. [B] Se, a fronte della prescrizione del bando per cui i requisiti di capacità tecnico-professionale “dovranno essere posseduti da tutti i membri di detti operatori economici”, detti requisiti debbano essere posseduti per intero siano frazionabili. [C] Sui chiarimenti forniti dalla stazione appaltante. [D] Sulla distinzione tra la mancata costituzione e la invalidità o irregolarità della garanzia provvisoria. [E] Se la mancata presentazione della cauzione provvisoria sia suscettibile di soccorso istruttorio. [F] Sulla differenza ai fini del soccorso istruttorio tra cauzione provvisoria mancante e irregolare. [G] Sulla differenza ai fini della perentorietà del termine di cui all’art. 83, comma 9, del D. Lgs. n. 50 del 2016, tra soccorso istruttorio concesso prima e dopo l’aggiudicazione. [H] Sui presupposti dell’accesso difensivo ai sensi dell’art. 53 D. Lgs. n. 50 del 2016.
Consiglio di Stato, Sezione V, 4 dicembre 2019
[A] Sul rapporto tra il termine di impugnazione dell’aggiudicazione e l’accesso semplificato ai sensi dell’art. 76 D. Lgs. n. 50/2016. [B] Se l’Amministrazione abbia l’obbligo di provvedere sull’istanza di accesso nel termine ordinario o in quello accelerato previsti, rispettivamente, dagli artt. 53 e 76 D. Lgs. 50/2016. [C] Sul “mezzo adeguato” all’accertamento della “grave infrazione” delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro ai sensi dell’art. 80, comma 5, lett. a), D. Lgs. 50/2016.
Consiglio di Stato, Sezione V, 12 novembre 2019
[A] Sul diritto di accesso in relazione al segreto industriale o commerciale ai sensi dell’art. 53 D. Lgs. 50/2016. [B] Se le tecniche organizzative di gestione possano essere oggetto di segreto industriale o commerciale. [C] Sulla valutazione di pertinenza della documentazione rispetto alle esigenze di difesa.
TAR Lazio RM, Sezione II ter, 3 settembre 2019
[A] Se, ove si faccia valere il diritto di accesso per esigenze defensionali, sia consentito al giudice di valutare il merito della pretesa giudiziale. [B] Se la sussistenza di esigenze defensionali giustifichi il sacrificio delle esigenze di riservatezza dei controinteressati o se debba farsi applicazione del parametro della “stretta indispensabilità”.
T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, 15 gennaio 2019
[A] Ancora sulla sindacabilità in sede giurisdizionale della valutazione delle offerte tecniche da parte della Commissione giudicatrice. [B] Sulla violazione del principio di segretezza degli offerenti a seguito della pubblicazione delle richieste di sopralluogo. [C] Sui limiti della tutela giurisdizionale dell’interesse strumentale.