Rivista sull'affidamento dei contratti pubblici.ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Giuseppe Gratteri  e  Avv. Gherardo Lombardi
Art. 31. (Ruolo e funzioni del responsabile del procedimento negli appalti e nelle concessioni)
Consiglio di Stato, Sezione III, 2 luglio 2021

[A] Sui caratteri e sul sindacato giurisdizionale del giudizio di anomalia. [B] Se il RUP possa rivolgersi ad un consulente esterno nella valutazione dell’anomalia e se detta valutazione sia di competenza della Commissione giudicatrice.

TAR Campania SA, Sezione I, 16 marzo 2021
[A] Se ai fini della verifica dell’anomalia ex art. 97, comma 3, D. Lgs. n. 50/2016 l’offerta temporale debba essere aggregata all’offerta economica. [B] Sulla verifica facoltativa dell’anomalia dell’offerta. [C] Se gli oneri per la sicurezza aziendali possano determinarsi mediante una formula matematica. [D] Se il procedimento di verifica dell’anomalia rientri nelle competenze del RUP. [E] Se la mancata attivazione del ruolo integrativo e di supporto affidato alla commissione concreti un vizio di incompetenza. [F] Se nel procedimento di verifica dell’anomalia sussista l'obbligo di contraddittorio. [G] Sulla legittimazione del concorrente escluso dalla gara ad impugnare gli atti successivi alla sua esclusione fino a quando il provvedimento di esclusione non sia divenuto definitivo. [H] Sul divieto di commistione fra offerta tecnica ed economica. [I] Se nell'offerta tecnica possano essere inclusi singoli elementi economici, quali i mezzi di listini ufficiali.
TAR Abruzzo PE, Sezione I, 3 marzo 2021.
[A] Sulla competenza della Commissione di gara e del RUP. [B] Se l’ambito di applicazione dell’art. 34 comma 2 c.p.a. riguardi anche i casi in cui i poteri non siano stati esercitati dall’autorità competente.
TAR Sardegna, Sezione I, 15 febbraio 2021
[A] Sul diritto di accesso difensivo ex art. art. 53 del D. Lgs. 50/2016. [B] Sul diritto di accesso in ordine a informazioni contenenti eventuali segreti tecnici o commerciali. [C] Sul principio di equivalenza in ordine agli appalti per la fornitura di medicinali e dispositivi medici. [D] Sulla competenza del RUP in ordine al soggetto cui affidare la verifica di anomalia dell’offerta. [E] Sulle valutazioni della Commissione in sede di verifica dell’anomalia dell’offerta.
TAR Sicilia CT, Sezione III, 8 febbraio 2021
[A] Sulla legittimazione dell’operatore economico ad impugnare gli atti della selezione. [B] Se il responsabile unico del procedimento possa svolgere le funzioni di presidente della commissione. [C] Sull’applicazione dell’incompatibilità di cui all’art. 77, comma 4, del D.Lgs. 50/2016, prevista per i commissari di gara.
Consiglio di Stato, Sezione V, 28 gennaio 2021
[A] Sull’obbligo dei concorrenti di indicare i professionisti personalmente responsabili per l’affidamento degli incarichi di progettazione. [B] Sul divieto di subappalto della relazione geologica. [C] Sulla natura giuridica del rapporto che deve sussistere tra il geologo e l’affidatario delle prestazioni afferenti alla progettazione.
Consiglio di Stato, Sezione V, 11 dicembre 2020
[A] Sul principio di separazione tra offerta tecnica ed offerta economica. [B] Se la clausola del disciplinare di gara che vieta l’indicazione di elementi economici nell’offerta tecnica violi il principio di tassatività delle cause di esclusione. [C] Se il consorzio stabile possa giovarsi del cd. “cumulo alla rinfusa. [D] Se la sussistenza del conflitto di interessi debba essere verificata in concreto. [E] Se sia consentita la modifica dei costi della manodopera in corso di gara mediante le giustificazioni. [F] Sulla competenza in materia di subprocedimento di anomalia dell’offerta. [G] Se sussista esiste un onere, per la stazione appaltante di indicare le modalità di determinazione dell’incidenza media della manodopera.
TAR Campania NA, Sezione III, 4 novembre 2020
[A] Se l’annullamento in autotutela dell’aggiudicazione comporti la caducazione del contratto sottoscritto nel frattempo. [B] Se il RUP sia competente ad escludere il concorrente. [C] Se occorra riferirsi alla cartella di pagamento al fine di ritenere che una irregolarità tributaria è definitivamente accertata.
TAR Piemonte, Sezione I, 15 ottobre 2020
[A] Se il giudizio favorevole di non anomalia possa essere espresso per relationem. [B] Se la stazione appaltante sia tenuta a chiedere chiarimenti su tutti gli elementi dell’offerta. [C] Se la competenza all’espletamento della verifica dell’anomalia dell’offerta appartenga al RUP. [D] Se la valutazione di congruità implichi un giudizio analitico delle singole componenti dell’offerta. [E] Se siano modificabili le giustificazioni o spiegazioni dei contenuti dell’offerta. [F] Sulla sindacabilità dei punteggi assegnati dalla stazione appaltante.
Consiglio di Stato, Sezione IV, 9 luglio 2020
[A] Sulla competenza del RUP con specifico riguardo al provvedimento di esclusione. [B] Sul principio di continuità nel possesso dei requisiti soggettivi. [C] Sui raggruppamenti c.d. “sovrabbondanti”. [D] Se sia legittima l’esclusione dei raggruppamenti c.d. “sovrabbondanti” in presenza di altri componenti titolari di una qualificazione tale da consentire loro di “supplire” alla prestazione dell’impresa deficitaria. [E] Se negli appalti di servizi e forniture valga il principio di necessaria corrispondenza tra la qualificazione di ciascuna impresa e la quota della prestazione di rispettiva pertinenza.
Consiglio di Stato, Sezione III, 5 giugno 2020
[A] Sull’organo competente a valutare l’anomalia dell’offerta. [B] Se il RUP possa chiedere l’ausilio di un tecnico esterno per la valutazione dell’anomalia dell’offerta. [C] Sulla distinzione fra il giudizio finale sull’anomalia dell’offerta, ed il procedimento di verifica dell’anomalia. [D] Principi giurisprudenziali sul procedimento di verifica dell’anomalia.
TAR Lombardia BS, Sezione I, 9 marzo 2020
[A] Se la presentazione della garanzia provvisoria solo per la mandataria e non anche per la mandante comporti l’esclusione dalla gara. [B] Se le dichiarazioni del legale rappresentante riferite ai soggetti investiti di poteri gestionali soddisfino l’obbligo informativo minimo. [C] Se il D. Lgs. 50/2016 preveda una competenza esclusiva del RUP con riguardo alla verifica di anomalia. [D] Ancora sulla distinzione fra i minimi previsti salariali ed il costo orario medio riportato nelle tabelle ministeriali e su alcuni costi derogabili. [E] Sul principio di rotazione.
T.A.R. Lombardia MI, Sezione IV, 21 giugno 2019
[A] Se il bando di gara possa prescrivere l’applicazione di un determinato CCNL e se il CCNL Multiservizi, sia utilizzabile negli appalti di raccolta e di smaltimento dei rifiuti. [B] Se la valutazione della congruità delle offerte spetti al RUP o alla commissione giudicatrice.
Cons. Stato, Sezione III, 25 giugno 2019
[A] Sul metodo del confronto a coppie e sul sindacato giurisdizionale degli apprezzamenti compiuti dai commissari. [B] Se sia configurabile l'automatica incompatibilità tra la funzione di RUP e quella di commissario di gara e di Presidente della commissione giudicatrice. [C] Sul momento in cui la stazione appaltante deve procedere alla verifica del possesso dei requisiti e se sia sufficiente quanto dichiarato dagli operatori economici nel documento di gara unico europeo.
T.A.R. Campania NA, Sezione I, 11 marzo 2019
[A] Sul superamento operato dal nuovo Codice degli appalti della dicotomia aggiudicazione provvisoria/defintiva. [B] Se sia configurabile l'errore scusabile ex art. 37 c.p.a. con conseguente rimessione in termini qualora la stazione appaltante comunichi al concorrente l'aggiudicazione qualificandola come “provvisoria”. [C] Quale sia nel nuovo Codice degli appalti l'organo competente della stazione appaltante alla valutazione finale dell'anomalia dell'offerta.