Rivista sull'affidamento dei contratti pubblici.ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Giuseppe Gratteri  e  Avv. Gherardo Lombardi
104.2010.Art. 34 (Sentenze di merito)
TAR Sicilia Palermo, Sezione II, 31 marzo 2021

[A] Se l’Amministrazione possa proseguire il rapporto contrattuale a seguito dell’annullamento dell’aggiudicazione. [B] Se le statuizioni di annullamento determinino un automatico effetto di inefficacia contrattuale. [C] Sull’onere della prova dell’impresa danneggiata in ordine al mancato utile.

TAR Abruzzo PE, Sezione I, 3 marzo 2021.
[A] Sulla competenza della Commissione di gara e del RUP. [B] Se l’ambito di applicazione dell’art. 34 comma 2 c.p.a. riguardi anche i casi in cui i poteri non siano stati esercitati dall’autorità competente.
Consiglio di Stato, Sezione V, 1° marzo 2021
[A] Sui presupposti dell’improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse. [B] Se il giudizio di non anomalia possa fondarsi sul fatto che i costi della manodopera sono inferiori rispetto alla media delle offerte. [C] Sull’omissione dichiarativa ai sensi dell’art. 80, comma 5, lettere c-bis), c-ter) e c-quater e se possa essere rimessa al g.a. la valutazione sull’integrità o affidabilità del concorrente.
C.G.A.R.S., 19 febbraio 2021
[A] Sulla legittimazione ad agire in giudizio della singola impresa in associazione. [B] Se sia legittimata ad agire l’impresa colpita da interdittiva antimafia. [C] Sugli effetti della condanna ad un facere specifico. [D] Sulla discrezionalità della Stazione appaltante in merito all’istituto della revisione prezzi.
T.R.G.A. BZ, 10 settembre 2020
[A] Sulla risarcibilità della perdita di chance di aggiudicazione in caso di mancato rispetto degli obblighi di evidenza pubblica. [B] Se le norme sull’evidenza pubblica attribuiscano ai singoli operatori economici un’aspettativa giuridicamente tutelata. [C] Sulla prova del danno cd. “curriculare”. [D] Sulla quantificazione del danno da perdita dell’utile. [E] Sulla liquidazione del danno da perdita dell’utile secondo i criteri prevista dall’art. 34, comma 4, c.p.a.
Consiglio di Stato, Sezione V, 25 novembre 2019
[A] Sull’ammissibilità dell’impugnazione del bando di gara da parte dell’operatore che non ha partecipato alla gara. [B] Sulle fattispecie di clausole immediatamente escludenti. [C] Se l’immediata impugnazione del bando integri un’ipotesi di inammissibile sindacato di legittimità del giudice amministrativo su poteri non ancora esercitati dall’amministrazione. [D] Se la domanda di partecipazione alla gara determini l’inammissibilità del ricorso originario contro il bando per sopravvenuta carenza di interesse.