Rivista sull'affidamento dei contratti pubblici. ISSN 2785-5597     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Giuseppe Gratteri  e  Avv. Gherardo Lombardi
ANAC, Linee Guida n. 9 (provvisorie)

Linee Guida n. 9, di attuazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti «Monitoraggio delle amministrazioni aggiudicatrici sull’attività dell’operatore economico nei contratti di partenariato pubblico privato»

Corte dei Conti, Sezione controllo, Emilia Romagna, Delibera del 3 febbraio 2021

Se gli appalti di manutenzione del verde rientrino nell'ambito dei lavori oppure dei servizi.

Consiglio di Stato, Sezione V, 17 maggio 2022

[A] Sulle categorie della nullità e annullabilità nel diritto amministrativo. [B] Sull’ambito di applicazione dell’art. 83 comma 8 del D. Lgs. 50/2016. [C] Sull’ambito di applicazione del D. Lgs. n. 50/2016 alla concessione di servizi. [D] Sulle peculiarità della concessione di servizi. 

Consiglio di Stato, Sezione V, 5 aprile 2022

[A] Se la determinazione che dispone l’affidamento diretto possa rientrare tra “gli atti delle procedure di affidamento”, di cui all’art. 120 del cod. proc. amm. [B] Se la pubblicazione sull’albo pretorio on line valga a far decorrere il termine di impugnazione.

TAR Lazio Roma, Sezione I Bis, 7 ottobre 2021

[A] Se l’affidamento del servizio di gestione dei distributori automatici debba qualificarsi come appalto o concessione di servizi e sul criterio discretivo tra appalto e concessione. [B] Su quale sia la soglia comunitaria della concessione di servizi. [C] Se la deroga temporanea all’art. 97, comma 8, D. Lgs. n. 50/2016 introdotta dall’art. 1, comma 3, del d.l. 16 luglio 2020, n. 76 si applichi anche alle concessioni.

Consiglio di Stato, Sezione V, 1° ottobre 2021

[A] Sui criteri di interpretazione del bando di gara. [B] Sull’accordo quadro e sul rapporto con il contratto esecutivo. [C] Sulla concessione di pubblico servizio e sulle differenze rispetto all'appalto di servizi. [D] Se possa rientrare nel rischio di domanda gravante sul concessionario il fatto che lo svolgimento del servizio sia subordinato ad una scelta discrezionale della stazione appaltante.

Consiglio di Stato, Sezione V, 18 agosto 2021

[A] Sull’affidamento degli impianti sportivi in ragione del fatto che abbiano o meno rilevanza economica. [B] Sul r.t.i. di tipo orizzontale. [C] Se in difetto di una previsione della lex specialis sia richiesta la corrispondenza tra le quote di qualificazione e quelle di esecuzione dei componenti del r.t.i.

Consiglio di Stato, Sezione V, 25 agosto 2021

[A] Sulle imprese pubbliche quali enti aggiudicatori. [B] Sul nesso di strumentalità dell'affidamento rispetto al settore speciale di pertinenza ai fini dell’applicabilità della disciplina per i settori speciali.

TRGA TN, 18 marzo 2021
[A] Sul rischio operativo della concessione di servizi. [B] Se le previsioni dell’art. 97, commi 2 e 3, D. Lgs. 50/2016, siano compatibili con la concessione di servizi. [C] Sulla discrezionalità tecnica del giudizio di anomalia dell’offerta. [D] Se la valutazione di congruità dell’offerta possa essere motivata “per relationem”. [E] Se la stazione appaltante in sede di verifica dell’anomalia possa limitarsi a chiedere chiarimenti sulle voci di costo più rilevanti.
TAR Puglia BA, Sezione II, 10 marzo 2021
[A] Sulla differenza tra contratto di appalto e contratto di somministrazione. [B] Se nel contratto di somministrazione debba essere specificata l’entità delle prestazioni. [C] Sull’onere di immediata impugnazione delle clausole c.d. escludenti o preclusive per la partecipazione alla gara e per la presentazione di una valida offerta. [D] Sull’applicazione dei criteri ambientali minimi (CAM) vigenti in relazione alla proroga del termine di presentazione delle offerte.
Consiglio di Stato, Sezione V, 8 marzo 2021
[A] Sugli indici identificativi della concessione di servizi. [B] Sui vizi propri della fase di verifica del possesso dei requisiti. [C] Se la decorrenza del termine di impugnazione dell’aggiudicazione sia influenzata dalla verifica del possesso dei requisiti ancora in corso da parte della stazione appaltante.
TAR Campania NA, Sezione V, 15 settembre 2020
Se dopo la stipula dei contratti pubblici siano possibili: [A] la revoca; [B] l’annullamento d’ufficio. [C] Sull’obbligo delle amministrazioni pubbliche di approvvigionarsi attraverso le convenzioni stipulate da Consip s.p.a. o dalle centrali di committenza regionali. [D] Sul rapporto tra contratto stipulato dalla singola amministrazione, con procedura di affidamento autonoma, e la sopravvenuta convenzione centralizzata regionale. [E] Se sia possibile derogare all’obbligo di ricorso alle convenzioni regionali ove l’affidamento disposto in autonomia presenti condizioni economiche più convenienti per l’amministrazione.
Consiglio di Stato, Sezione V, 9 aprile 2020
[A] Se ai fini dell’individuazione degli organismi di diritto pubblico, lo svolgimento di attività commerciali sia compatibile con il perseguimento di interessi generali. [B] Sulla rilevanza del sostegno finanziario pubblico all’Ente autonomo Fiere di Foggia ai fini dell’attribuzione della qualifica di organismo di diritto pubblico. [C] Sulla ratio della soggezione dell’organismo di diritto pubblico alle regole dell’evidenza pubblica.
Consiglio di Stato, Sezione V, 7 febbraio 2020
[A] Sui requisiti dell’organismo di diritto pubblico. [B] Sul requisito teleologico. [C] Sulla caratterizzazione dei compiti assegnati all’organismo di diritto pubblico rispetto all’attività svolta. [D] Se CDP Investimenti SGR s.p.a. possa qualificarsi come organismo di diritto pubblico.
Consiglio di Stato, Sezione V, 10 giugno 2019
[A] Se la C.A.A.T. s.c.p.a. Società Consortile Centro Agro Alimentare Torino sia un organismo di diritto pubblico. [B] Se siano elementi decisivi per la configurabilità dell’organismo di diritto pubblico: che il Comune socio di maggioranza abbia sempre coperto le perdite; [C] che la società operi in regime di monopolio naturale. [D] Sulla necessità ai fini della configurazione dell’organismo di diritto pubblico che, oltre al vincolo finalistico, vi sia la modalità di gestione propria dell’imprenditore privato. [E] Sulla giurisprudenza della Corte UE in ordine all’organismo di diritto pubblico della società partecipata da pubbliche amministrazioni.
T.A.R. Lombardia MI, Sezione IV, 12 giugno 2019
[A] Sull’organismo di diritto pubblico con particolare riguardo al cd requisito teleologico. [B] Se nel perimetro dei settori speciali cui sono sottoposte le imprese pubbliche rientrino solamente gli appalti strumentali finalizzati agli scopi propri dell’attività speciale. [C] Se il divieto di prevedere un punteggio premiale per l’offerta di prestazioni aggiuntive di cui all’art. 95, comma 14-bis, D. Lgs. n. 50/2016 riguardi anche l’appalto di servizi. [D] Sul principio di separazione dell’offerta tecnica dall’offerta economica.
Consiglio di Stato, Sezione V, 12 dicembre 2018
[A] Sui requisiti dell’organismo di diritto pubblico e sulla possibilità o meno di ricomprendervi Aeroporti di Roma, con particolare riguardo al requisito teleologico. [B] Sulla qualificabilità o meno di Aeroporti di Roma come ente aggiudicatore ai sensi dell’art. 119 del Decr. Lgs. 50/2016 e sul carattere strumentale degli affidamenti per l’applicabilità delle Decr. Lgs. 50/2016.