Rivista sull'affidamento dei contratti pubblici. ISSN 2785-5597     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Giuseppe Gratteri  e  Avv. Gherardo Lombardi
T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sezione I, 15 febbraio 2022

[A] Se la mancata allegazione del contratto di avvalimento in sede di gara possa sanarsi mediante il soccorso istruttorio in presenza delle dichiarazioni dell’ausiliaria e dell’ausiliata di cui all’art. 89 c. 1 d.lgs. 50/2016. [B] Se la ricorrente, seconda classificata, possa subentrare nell’aggiudicazione previa dichiarazione di inefficacia del contratto “medio tempore” stipulato.

Consiglio di Stato, Sezione III, 19 ottobre 2021

Se, a fronte della riscontrata illegittimità della valutazione delle offerte tecniche, sia consentito al giudice amministrativo di annullare il solo segmento procedimentale viziato in luogo dell’invalidazione dell’intera gara.

Consiglio di Stato, Sezione V, 20 ottobre 2021

[A] Sulle condizioni per l’ammissibilità del ricorso per l’illegittimità del bando di gara o di alcune clausole. [B] Se la stazione appaltante possa inserire tra i criteri di aggiudicazione anche particolari condizioni di esecuzione dell’appalto volte a conseguire obbiettivi di natura sociale. [C] Sull’interesse a contestare la mancata suddivisione in lotti funzionali ai sensi dell’art. 51 del D. Lgs. n. 50/2016. [D] Sulla legittimità della modalità di attribuzione del punteggio di tipo on/off.

Consiglio di Stato, Sezione III, 26 aprile 2021

[A] Sulle caratteristiche del consorzio stabile e se il consorzio fra imprese artigiane possa giovarsi del cd. cumulo alla rinfusa. [B] Se la domanda risarcitoria debba ritenersi compresa nella domanda di subentro.

TAR Sicilia Palermo, Sezione II, 31 marzo 2021

[A] Se l’Amministrazione possa proseguire il rapporto contrattuale a seguito dell’annullamento dell’aggiudicazione. [B] Se le statuizioni di annullamento determinino un automatico effetto di inefficacia contrattuale. [C] Sull’onere della prova dell’impresa danneggiata in ordine al mancato utile.

Consiglio di Stato, Sezione V, 26 gennaio 2021
[A] Se dall’annullamento dell’aggiudicazione, in mancanza di espressa statuizione del giudice, possa conseguire la caducazione automatica del contratto. [B] Se la parte vittoriosa nel giudizio di annullamento possa agire in ottemperanza qualora giudice non si pronunci sulla sorte del contratto e l’amministrazione rimanga inerte. [C] Se Il subentro nel contratto sia possibile solo se vi sia espressa domanda di parte. [D] Se possa distinguersi la situazione processuale in cui la domanda di subentro non sia stata mai proposta da quella in cui, proposta in primo grado, e non accolta, non sia stata riproposta in appello. [E] Se in caso di illegittimità dell’aggiudicazione sia necessario ai fini del risarcimento del danno per equivalente l’accertamento dell’elemento soggettivo dell’illecito in capo alla stazione appaltante. [F] Se ai fini del risarcimento del danno rilevi l’utile esposto in sede di offerta economica. [G] Sull’onere della prova dell’aliunde perceptum nei contratti di servizi di pulizia.