Rivista sull'affidamento dei contratti pubblici.ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Giuseppe Gratteri  e  Avv. Gherardo Lombardi
104.2010.Art. 42 (ricorso incidentale e domanda riconvenzionale)
TAR Lazio Roma, Sezione III, 12 luglio 2021

[A] Se il ricorso principale debba essere esaminato prima del ricorso incidentale escludente. [B] Sulla valutazione dell’illecito professionale ai sensi dell’art. 80, comma 5, lett. c), D. Lgs. n. 50/2016. [C] Sulla valutazione favorevole delle giustificazioni dell'offerta sospetta di anomalia. [D] Se debbano essere indicati nell’offerta, e valutati dalla stazione appaltante per verificarne la congruità, i costi indiretti della commessa.

Consiglio di Stato, Sezione V, 31 marzo 2021

[A] Se in un appalto di servizi di manutenzione di impianti possano considerarsi servizi analoghi la loro fornitura e posa in opera. [B] Se il controinteressato possa rinviare la proposizione del ricorso incidentale alla fase della controimpugnativa dell'aggiudicazione definitiva.

TAR Veneto, Sezione I, 18 novembre 2020
[A] Sull’ordine di esame dei “gravami incrociati escludenti”. [B] Se sia legittima l’esclusione del concorrente che abbia inserito nell’offerta tecnica il cronoprogramma. [C] Sugli effetti derivanti dall’annullamento dell’esclusione di un concorrente. [D] Sulla decorrenza del termine per la proposizione del ricorso incidentale quando sia impugnata, con il ricorso introduttivo, l’aggiudicazione provvisoria.
TAR Toscana, Sezione III, 28 settembre 2020
[A] Sul principio di continuità dei requisiti di partecipazione. [B] Sull’onere del concorrente di comunicare le eventuali variazioni della propria situazione. [C] Se le circostanze risultanti da indagini penali possano giustificare l’esclusione del concorrente. [D] Se l’omessa dichiarazione di circostanze potenzialmente rivelatrici di gravi illeciti professionali comporti un automatismo espulsivo. [E] Se le cause di esclusione a carico del ricorrente principale, delle quali il controinteressato sia frattanto venuto a conoscenza, debbano essere fatte valere nel termine per la proposizione del ricorso incidentale o possano costituire il fondamento di una successiva impugnazione in via principale.
Consiglio di Stato, Sezione V, 12 maggio 2020
[A] Ancora sull’esame dei ricorsi, principale e incidentale, reciprocamente escludenti. [B] Se l’aggiudicazione nelle more ad altra impresa utilmente collocata in graduatoria faccia venir meno l’interesse al ricorso. [C] Sulla differenza tra soluzioni migliorative e varianti. [D] Sull’ambito di applicazione del principio di equivalenza di cui all’art. 68 D. Lgs. n. 50 del 2016.
TAR Campania NA, Sezione III, 12 febbraio 2020.
[A] Se sia legittimo l'obbligo di partecipare a tutti i lotti sempre nella medesima forma (individuale o associata) ed in caso di R.T.I. sempre con la medesima composizione. [B] Sul vincolo di partecipazione e sul vincolo di aggiudicazione. [C] Se sia legittima l'esclusione del concorrente a causa di una risoluzione contrattuale sub iudice. [D] Sullo scrutinio di entrambi i ricorsi, principale ed incidentale, a seguito dei più recenti arresti della CGUE. [E] Sulle conseguenze, in ordine alla procedura di gara, derivanti dall’accoglimento di due ricorsi reciprocamente escludenti.
Consiglio di Stato, Sezione III, 14 ottobre 2019
[A] Se il deposito del ricorso incidentale dopo il passaggio in decisione della causa determini l'obbligo di pronunzia in capo la giudice, [B] Se l'avviso di definire il merito della causa in forma semplificata ex art. 60 c.p.a. possa essere dato indistintamente o con riferimento alla singola causa.