Rivista sull'affidamento dei contratti pubblici.ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Giuseppe Gratteri  e  Avv. Gherardo Lombardi
Art. 42. (Conflitto di interesse)
TAR Lazio Roma, Sezione II bis, 14 giugno 2021

[A] Se sussista la giurisdizione del G.A. in ordine alle domande volte al rispetto delle regole di pubblicità, trasparenza e par condicio nei procedimenti volti alla stipula dei contratti attivi. [B] Se dipendente di una PA debba astenersi da un procedimento di gara al quale partecipa una concorrente alla quale è interessato un proprio collega. [C] Se in un ufficio di ridotte dimensioni i rapporti tra impiegati implichino una presunzione di condizionamenti reciproci.

TRGA Trento, 18 gennaio 2021
A] Sulla definizione del conflitto di interessi: situazioni tipizzate e non tipizzate. [B] Sui soggetti cui si applicano le disposizioni relative al conflitto di interessi. [C] Se siano necessarie situazioni specifiche e attuali per configurare un conflitto di interessi. [D] Sulla sussistenza del conflitto di interesse con riferimento alle procedure ad evidenza pubblica. [E] Sulla rilevanza di una denuncia penale nei confronti dell’organo dell’Amministrazione al fine di determinare un obbligo di astensione. [F] Sulla segretezza dell’offerta economica. [G] Sulla legittimazione del concorrente escluso a ricorrere avverso gli ulteriori atti della procedura.
TAR Veneto, Sezione I, 23 settembre 2019
[A] Se il principio di rotazione si applichi a tutte le procedure di affidamento sotto soglia. [B] Se il conflitto di interessi ex art. 42 comma 2, D. Lgs. 50/2016 debba valutarsi in astratto o in concreto. [C] Se l’assenza di sub-criteri di valutazione determini l’illegittimità della lex specialis. [D] Sulla procedura negoziata senza pubblicazione del bando di gara ex art. 63 D. Lgs. 50/2016.
T.A.R. Sicilia PA, Sezione II, 4 luglio 2019
[A] Se l’art. 42 D. Lgs. 50/2016 si applichi anche nella fase di progettazione. [B] Se l’art. 48, comma 3, D. Lgs. n. 50/2016, debba interpretarsi nel senso che i requisiti di qualificazione di un consorzio o di un’ATI si ottengono dalla sommatoria dei requisiti posseduti dai consorziati o dai partecipanti all’ATI. [C] Sull’obbligo del concorrente di specificare nell’offerta ai sensi dell’art. 48, comma 4, D. Lgs. n. 50/2016, le categorie dei lavori o le parti del servizio o della fornitura che saranno eseguite dai singoli operatori consorziati. [D] Se la doglianza avverso l’ammissione del concorrente per violazione dell’art. 48, comma 4, D. Lgs. 50/2016, sia soggetta al previgente art. 120, comma 2 bis, c.p.a. [E] Se l’omessa dichiarazione di cui all’art. 48, comma 4, D. Lgs. n. 50/2016, sia rimediabile mediante il soccorso istruttorio.
Consiglio di Stato, Sezione III, 15 novembre 2018
[A] Sull'insorgenza dell'interesse all’impugnazione per vizi attinenti alla composizione della Commissione. [B] Sulla “prova di resistenza” in caso di contestazione dei criteri di valutazione delle offerte. [C] Sull’idoneità o meno della sostituzione del commissario ritenuto non imparziale a preservare la legittimità dell’operato della Commissione. [D] Sugli effetti dell’invalidità derivante dalla nomina della Commissione
Consiglio di Stato, Sezione III, 7 novembre 2018
Sulle conseguenze rispetto agli atti della procedura di gara della declaratoria di incompatibilità di alcuni componenti della Commissione giudicatrice
TA.R. Lazio Roma, Sezione III, 6 novembre 2018
[A] Sul giudizio di anomalia dell’offerta e sui limiti del sindacato giurisdizionale. [B] Sull’impugnazione immediata o differita delle clausole del bando di gara. [C] Sull’assegnazione del punteggio previsto per il prezzo nelle gare con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. [D] Sulla configurabilità del conflitto di interessi ai sensi dell’art. 42 del D Llgs. 50/2016.