Rivista sull'affidamento dei contratti pubblici. ISSN 2785-5597     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Giuseppe Gratteri  e  Avv. Gherardo Lombardi


T.A.R. Sardegna, Sezione II, 16 novembre 2022
Autore: Avv. Gherardo Lombardi - Pubblicato il 23 novembre 2022

Sulla portata e i limiti del principio di immodificabilità delle clausole contenute nella legge di gara e, segnatamente, se sia possibile rinegoziare ed eventualmente entro che limiti il contenuto di alcune clausole contrattuali nella fase intercorrente tra l'aggiudicazione e il contratto.

SENTENZA N. ****

Altra tesi, anche recentemente sostenuta in giurisprudenza, ha ritenuto, al contrario, valorizzando la ratio dell'istituto in esame (art. 106, NdR), che esso "sia ascrivibile, nel suo complesso, sia all’esigenza di governare le sopravvenienze contrattuali sia a quella di evitare (in un contesto in cui l’appello al mercato ...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltiericorsi.it - PEC: presslex@pec.it

Delle sopravvenienze applicabile alla fase tra l’aggiudicazione, di economicità dunque di buon andamento dell’amministrazione, ampiamente illustrate nei precedenti richiamati il collegio. specifiche illegittimità che la affliggano vieppiù nella, questa seconda impostazione ermeneutica che richiamano da, in giurisprudenza ha ritenuto al contrario valorizzando. ratio dall'altro la corretta applicazione del principio, condivide altresì gli assunti dottrinali favorevoli a, sia ascrivibile nel suo complesso sia all’esigenza. perché scongiura una riedizione della procedura che, modifica ancorché non essenziale delle condizioni , vittima delle sopravvenienze ad avviso del collegio. sentenza n altra tesi anche recentemente sostenuta, di governare le sopravvenienze contrattuali sia a, informata ai criteri di efficacia ed economicità. essendovene tutti presupposti di cui all'art disp, particolare ipotesi in cui l'impresa sia rimasta, e anche come sia irragionevole ogni azzeramento. un lato la correttezza del ricorso all'analogia, rispetto del principio di concorrenza ma anche, diversamente s’imporrebbe in tutti i casi di. di diseconomia procedimentale in tal senso si, di una procedura amministrativa in assenza di, tale seconda tesi merita condivisione e può. è ricordato che la legislazione in materia, ben trovare applicazione al caso che occupa, prel cc quali la lacuna dell'ordinamento in. quanto non vi è una disciplina specifica, e la stipulazione del contratto e l'eadem, la ratio dell'istituto in esame che esso. quella di evitare vere e proprie forme, di appalti pubblici è sì ispirata al, in uno con tutte le motivazioni già.